L'esperienza di AGIMI

Dal 1991 ad oggi, in dieci anni di vita, Agimi ha vissuto e condiviso tutte le difficili esperienze del popolo albanese e della sua giovane democrazia, impegnandosi concretamente in ogni Dipartimento, realizzando progetti sia di carattere culturale-spirituale sia materiale.

Ecumenismo in Albania

Dialogo ecumenico ed interreligioso - "..In un certo senso l’ecumenismo in Albania si "impone" nel momento stesso in cui ognuno ritrova la propria identità religiosa: riscoprire la propria fede, difenderla ma nello stesso tempo trovare il punto di incontro, di rispetto e di crescita con le altre espressioni di fede o religioni. Essere "ecumenici" è ogni volta emigrare, partire dal proprio paese, passare ad un altro mondo, coscientizzarsi alla diversità, al diverso, interrogarsi costantemente su se stessi, ricevere le interrogazioni dell’altro, vivere il rispetto più profondo. Non un fatto singolo che ci attende, ma un cammino quotidiano.."

E "cammino quotidiano" di testimonianza ecumenica sono stati questi anni di attività delle sezioni Agimi in Italia ed in Albania, una mole enorme ed importantissima, ma inenarrabile, fatta di quotidianità, di reciproca comprensione e rispetto...

Scambi Culturali e Scientifici - Sono stati numerosi gli interventi di Agimi in questo campo: collaborazione con diversi ospedali d’Albania (invio attrezzature, medicinali, arredamenti, formazione, stages, convegni); creazione di centri trasfusionali; organizzazione di meeting italo-albanesi per docenti universitari e delle scuole medie; allestimento di biblioteche scientifiche; fondazione di un periodico bilingue; creazione di gemellaggi tra città e tra scuole; organizzazione di symposia medici; allestimento laboratori dentistici; organizzazione della Settimana dell’Editoria Albanese; creazione scuole speciali per bambini non-vedenti ed ipovedenti (progetto Ilir); ecc...

Un ospedale

Balli tradizionali albanesi

Cultura Popolare - Supporto a gruppi folklorisitici, studi e convegni sulla cultura albanese, mostre artigianali itineranti, corsi di teatro popolare, apertura del Centro Culturale Albanese a Maglie (LE), allestimento di biblioteche di cultura italiana in Albania e albanese in Italia, ecc...

"...La cultura è il patrimonio di un popolo: quando un popolo perde la cultura, perde la sua identità. Esso potrà continuare a vivere economicamente, giuridicamente, ma la sua identità è persa. L’Albania è un popolo che ha saputo conservare, anche durante i secoli di oppressione, la sua identità, religiosa, scientifica, di tradizioni, di costumi..."

Solidarietà e Promozione Umana - Partendo dalla premessa che il puro assistenzialismo serve solo a tenere un popolo in condizione di dipendenza e quasi di schiavitù, si sono volute fornire, oltre agli aiuti immediati nei momenti di emergenza, le possibilità (economiche e di know-how) di una rinascita economica, specie per quanto riguarda il settore del piccolo artigianato, delle piccole imprese, dell’agricoltura e della pesca.

Inoltre Agimi è, dal 1993, tra le associazioni fondatrici della "Campagna Kossovo" e dell’Ambasciata di Pace a Prishtina, per diffondere i valori della solidarietà, della resistenza non-violenta e, dopo i recenti e drammatici fatti del 1999, a favore di una riconciliazione interetnica tra le popolazioni kosovare.

Promozione umana

info@agimi.org

HOMEPAGE CHI SIAMO PROGETTI CAMPILAVORO EUROGIOVANI SEZIONI PUBBLICAZIONI LINKS